Patto di corresponsabilità

  

Patto di corresponsabilità

stretta di mano patto di corresponsabilità  

 

 Visto l’art. 3 del DPR 235/2007 che ha modificato il regolamento dello Statuto dello studente (DPR 249/1998);

Preso atto che:

  • la formazione e l’educazione sono processi complessi e continui che richiedono la cooperazione tra alunno, famiglia e l’intera comunità scolastica;
  • la scuola non è soltanto il luogo in cui si realizza l’apprendimento, ma una comunità organizzata dotata di risorse umane, materiali e immateriali, tempi, organismi ecc. che necessitano di interventi complessi di gestione, ottimizzazione, conservazione, partecipazione e rispetto dei regolamenti;
  • il rapporto scuola - alunno - famiglia costituisce il fondamento che sostiene l’impegno formativo e il contesto entro la quale si realizza la promozione allo sviluppo della personalità;
  • la Carta dei Servizi, il Regolamento d’istituto, il Piano dell’Offerta Formativa (POF)   contengono una o piùsezioni nelle quali sono esplicitati i diritti e doveri dei genitori, degli studenti e degli operatori scolastici;
  • l’interiorizzazione delle regole può avvenire solo con una fattiva collaborazione tra i diversi attori;
  • la scuola persegue l’obiettivo di costruire una alleanza educativa con i genitori, mediante relazionicostanti nel rispetto dei reciproci ruoli.

Il genitore e il Dirigente Scolastico, in quanto legale rappresentante dell’Istituzione Scolastica, sottoscrivono il seguente patto educativo di corresponsabilità.

  

DIRITTI E DOVERI DI :

ALUNNI – DOCENTI – PERSONALE ATA – GENITORI

Gli alunni hanno il diritto:

  • ad essere rispettati da tutto il personale della scuola;
  • ad avere una scuola attenta alla sensibilità e alle problematiche dell’età ;
  • ad una formazione culturale che rispetti e valorizzi l’identità di ciascuno e sia aperta alla pluralità delle idee;
  • ad essere guidati, aiutati e consigliati nelle diverse fasi della maturazione e dell’apprendimento;
  • ad una istruzione in linea con le Indicazioni Nazionali Ministeriali e con il POF
  • ad essere ascoltati quando esprimono osservazioni, formulano domande, chiedono chiarimenti;
  • ad essere informati sulle decisioni e sulle norme che regolano la vita della scuola;
  • ad una valutazione trasparente che non va mai intesa come giudizio di valore sulla persona, ma aiuto ad individuare i propri punti di forza e di debolezza per migliorare il proprio rendimento;
  • alla riservatezza, secondo quanto stabilito dalle disposizioni legislative;
  • a poter comunicare con le famiglie per ragioni di particolare urgenza o gravità tramite gli uffici di segreteria.

Gli alunni hanno il dovere di:

  • rispettare il Dirigente Scolastico, i docenti, tutto il personale della scuola e i compagni;
  • rispettare le norme contenute nel Regolamento scolastico e quelle stabilite con gli insegnanti per le singole classi;
  • usare un linguaggio corretto e rispettoso;
  • rispettare l’orario di entrata:
  • frequentare regolarmente le lezioni;
  • prestare attenzione durante le attività didattiche e favorirne lo svolgimento con la partecipazione attiva;
  • svolgere regolarmente ed in modo accurato il lavoro scolastico sia in classe sia a casa;
  • avere sempre con sé tutto il materiale occorrente per le lezioni;
  • far leggere e firmare tempestivamente ai genitori le comunicazioni della scuola;
  • non usare a scuola telefoni cellulari, apparecchi di altro genere o altri oggetti che distraggano e disturbino le lezioni (è previsto il ritiro immediato e la riconsegna ai genitori);
  • non effettuare videoriprese, registrazioni o fotografie se non espressamente autorizzate dal docente;
  • non portare a scuola oggetti pericolosi per sé e per gli altri o di valore;
  • avere un abbigliamento decoroso e consono all’ambiente scolastico;
  • §mantenere ordinati i locali della scuola collaborando con il personale;
  • utilizzare con cura e mantenere integro il materiale didattico che si utilizza e gli arredi di cui si usufruisce.

I docenti hanno il diritto:

  • alla libertà di scelta sul piano metodologico e didattico secondo le indicazioni del C.C.N.L. e del Piano dell’Offerta Formativa. L’esercizio di tale libertà è finalizzato a promuovere, attraverso un confronto aperto di posizioni culturali, la piena formazione della personalità degli studenti;
  • al rispetto della propria persona e della propria professionalità da parte di tutte le componenti della comunità scolastica;
  • alla difesa e tutela della propria dignità professionale;
  • all’uso dei servizi e dei supporti previsti per svolgere adeguatamente il proprio lavoro;
  • al miglioramento della propria preparazione culturale e professionale attraverso attività di aggiornamento e di confronto con esperti e colleghi (diritto-dovere).

I docenti hanno il dovere di:

  • creare un clima di reciproca fiducia, stima e collaborazione con gli studenti e tra gli studenti e con le famiglie; 
  • rispettare gli studenti e tutte le componenti della comunità scolastica;
  • mantenere il segreto professionale nei casi e nei modi previsti dalla normativa;
  • progettare le attività rispettando tempi e modalità di apprendimento degli studenti;
  • favorire l’integrazione di ciascun alunno nella classe e sviluppare le potenzialità di tutti gli studenti;
  • vigilare sui comportamenti e sulla sicurezza degli studenti;
  • far conoscere alle famiglie in modo semplice e dettagliato il proprio percorso di lavoro e fornire indicazioni su come sostenere il percorso scolastico dei figli;
  • saper ascoltare, favorendo la comunicazione e tutelando al tempo stesso la riservatezza
  • essere trasparenti e imparziali, disponibili a spiegare allo studente e alle famiglie le proprie scelte metodologiche ed educative;
  • fornire una valutazione motivata, nell’intento di attivare negli studenti processi di autovalutazione che consentano di individuare i propri punti di forza e di debolezza e quindi migliorare il proprio rendimento;
  • essere sensibili alle iniziative scolastiche che possano incrementare la collaborazione tra scuola e famiglia.

Il personale ATA ha il diritto:

  • al rispetto della propria persona e della propria professionalità da parte di tutte le componenti della comunità scolastica;
  • alla difesa e tutela della propria dignità professionale;
  • all’uso dei servizi e dei supporti previsti per svolgere adeguatamente il proprio lavoro.

 

 Il personale ATA ha il dovere di:

  • conoscere l’Offerta Formativa della scuola, collaborare a realizzarla e fornire eventuale supporto alle attività didattiche, per quanto di competenza;
  • favorire un clima di collaborazione e rispetto tra le componenti presenti nella scuola;
  • collaborare alla sorveglianza degli alunni (Collaboratori scolastici)
  • rispettare la privacy di tutte le componenti della comunità scolastica.
  • fornire efficienza e qualità nel servizio nel rispetto dell'esigenza dell'utenza.

 

I genitori hanno il diritto di:

  • vedere tutelata la salute dei propri figli, nell’ambito della comunità scolastica, nel rispetto della riservatezza;
  • essere informati sul “Piano dell’Offerta Formativa”, sul Regolamento e su tutto quanto concerne la funzionalità della scuola;
  • essere informati sulle attività curricolari e non, programmate per la classe di appartenenza del figlio;
  • avere colloqui, regolarmente programmati, per essere informati sull’andamento socio-relazionale e didattico del figlio;
  • essere informati di comportamenti scorretti e dei provvedimenti disciplinari eventualmente adottati;
  • conoscere le valutazioni espresse dagli insegnanti sul proprio figlio e visionare le verifiche effettuate;
  • effettuare assemblee di sezione, di classe o d’istituto nei locali della scuola, su richiesta motivata dei rappresentanti, al di fuori delle ore di lezione, previo accordo col Dirigente Scolastico.

 

 I genitori hanno il dovere di:
  • trasmettere ai figli la convinzione che la scuola è di fondamentale importanza per costruire il loro futuro e la loro formazione culturale;
  • stabilire rapporti regolari e corretti con gli insegnanti, collaborando a costruire un clima di reciproca fiducia;
  • controllare il diario per leggere e firmare tempestivamente gli avvisi;
  • permettere assenze, entrate posticipate e uscite anticipate solo per motivi validi;
  • rispettare le modalità di giustificazione delle assenze, dei ritardi e delle uscite anticipate,
  • controllare l’esecuzione dei compiti di casa incoraggiandoli e responsabilizzandoli ad organizzare tempo e impegni extrascolastici; 
  • partecipare con regolarità ed attivamente alle riunioni previste con gli insegnanti (colloqui o assemblee) ;
  • favorire la partecipazione dei figli a tutte le attività programmate dalla scuola;
  • educare i figli a mantenere un comportamento corretto in ogni circostanza e in ogni ambiente;
  • curare l’igiene e l’abbigliamento decoroso dei figli;
  • controllare che lo studente porti a scuola solo il materiale strettamente necessario per le attività scolastiche;
  • vietare ai propri figli di portare a scuola oggetti che possano disturbare la lezione;
  • rispettare il ruolo e la funzione degli insegnanti senza interferire nelle scelte metodologiche e didattiche;
  • accettare gli eventuali richiami o provvedimenti disciplinari a carico del figlio finalizzati alla sua maturazione (come esplicitato nel Regolamento di Istituto).

 

Il Dirigente Scolastico si impegna a:

  • Garantire e favorire l’attuazione dell’Offerta Formativa, ponendo studenti, genitori, docenti e personale non docente nella condizione di esprimere al meglio il loro ruolo;
  • Garantire a ogni componente scolastica la possibilità di esprimere e valorizzare le proprie potenzialità; Garantire e favorire il dialogo, la collaborazione e il rispetto tra le diverse componenti della comunità scolastica;
  • Cogliere le esigenze formative degli studenti e della comunità in cui la scuola opera, per ricercare risposte adeguate.
 

amministrazione-trasparente

Amopa

BES-DSA

prove invalsi

cambridge-logo

sofia

logo PON

Atelier creativo

PNSD formazione docenti

Attività digitali alunni

bandi-studenti

questionario-percezione

Calendario eventi

Agosto 2019
L M M G V S D
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1

Ultimi eventi

Nessun evento

Portali scolastici

ministero istruzione

Logo USR calabria

scuola-chiaro

sidi

fse 2014-20

pon in chiaro

indire

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti. Per approfondimenti visualizza la nostra cookie policy

Nascondi questo messaggio
Cookie Policy